Notizie

The Blockchain Act: il Liechtenstein al passo con la legislazione blockchain

Il Liechtenstein vuole essere al primo posto nella tecnologia blockchain che sta guidando la trasformazione economica. Il governo ha deciso di elaborare una legislazione “blockchain” comprensibile e “ragionevole” per creare un ambiente legale favorevole all’innovazione. 

Mentre altre nazioni hanno costantemente introdotto leggi relative a blockchain e criptovaluta, il primo ministro Adrian Hasler ha dichiarato a CoinDesk che il prossimo progetto legislativo del Liechtenstein “va ben oltre la legislazione blockchain di altri paesi”.

“La legge ha lo scopo di regolamentare tutte le attività che sono possibili su sistemi tecnici come i registri distribuiti e i sistemi blockchain, e quindi fornire certezza legale”, ha detto Hasler. “Ma la legge copre molto più della mera emissione di criptovalute e gettoni di utilità: la legge intende fornire il quadro legale necessario per un’ampia gamma di nuovi servizi e modelli di business relativi a queste tecnologie”.

Hasler ha indicato che il disegno di legge, soprannominato “The Blockchain Act”, delineerà un quadro normativo attento e leggero anche in vista di “un’innovazione di Stato”.

Il primo ministro ha spiegato:

“Non ha senso creare regolamenti eccessivi e privi di rilevanza pratica, perché in tal caso l’economia blockchain si svilupperà semplicemente al di fuori dei regolamenti, che sicuramente non sarebbe nell’interesse di alcun paese, pertanto vogliamo proporre un approccio normativo ragionevole per mezzo di questa legge, dove il ruolo dello stato nel creare certezza e sicurezza legale entra in vigore dove è necessario “.

Liechtenstein1.

Questo è un cambiamento significativo

Hasler ha inoltre osservato che il governo ha rivisto la legislazione di altri paesi, ed è anche in consultazione con una varietà di società fintech, fornitori di servizi finanziari e avvocati, con l’obiettivo di rendere il disegno di legge “quanto più pertinente nella pratica possibile” e sarà pubblico per questa estate.

Hasler ha dichiarato che l’interesse del Liechtenstein per la blockchain non è nuovo, e il disegno di legge segue un’analisi delle “opportunità e rischi di un’economia blockchain” da parte di un gruppo di lavoro che si è riunito precedentemente.

Il piccolo paese europeo, che ha una popolazione inferiore a 40.000, ha finora dimostrato un crescente interesse per la tecnologia blockchain e criptovaluta. Già a marzo, il principe ereditario Alois Philipp Maria ha rivelato che la famiglia reale sta considerando di investire parte della sua fortuna di $ 5 miliardi in criptovalute e ha suggerito che la blockchain potrebbe essere utilizzata per aumentare l’efficacia del governo. Inoltre, la Bank Frick del Liechtenstein ha annunciato a marzo che ora consente ai clienti di investire direttamente in criptovalute, citando la domanda da parte delle imprese di tutta Europa come catalizzatore della sua decisione.

Previous ArticleNext Article

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *